Museo


IL MUSEO DEDICATO


Ingresso Museo

Intestato alla sua persona (Quistello, 1894 – 1975), intriso della sua energia e del suo vigore, progettato dall’artista stesso, si prospetta come un nuovo punto di riferimento per la storia dell’arte mantovana e italiana. L’intento del Museo Diffuso implica, nella definizione in sé, la volontà di accompagnare il visitatore in un percorso in grado di raccontare della sua carriera artistica così come della sua vita privata. L’edificio, le Scuole Elementari “G. Pascoli”, fu progettato e costruito tra il 1929 e il 1930 da Giuseppe Gorni per rispondere all’incremento demografico di Nuvolato.

Sala delle statue e bronzi

Gorni arricchì le pareti del fabbricato con la peculiare lavorazione dei mattoni a vista e con particolari elementi architettonici aggiunti alla decorazione del cornicione: i ganci dei tubi di scolo dell’acqua, a forma di fiore, e gli elementi in ferro battuto sopra il portale d’ingresso, lavorato a rilievo per raffigurare bambini intenti nei compiti. Sul cornicione gli alveoli racchiudono, disegnati a graffito a colori, gli strumenti della scuola, compassi, libri, quaderni e matite. Le scuole sono state in uso fino al 1995, poi chiuse a causa dell’esiguo numero di bambini.

Particolare sottotetto e stampe

Nel 2002 l’edifico è stato ristrutturato e predisposto per accogliere le numerose opere dello scultore di Nuvolato. L’esposizione delle opere si addentra nella realtà contadina novecentesca attraverso gli occhi di una personalità carismatica, amante della propria terra e con il dono grande di una visione più ampia della vita.


Print Friendly, PDF & Email